Ingannato

Mi sono da solo ingannato
illudendomi d’esser diverso
da quel che veramente sono
cioè un contabile o ragioniere
come meglio vi garberebbe
definirmi di primo acchito
leggendo le mie povere strofe
non accompagnate di note.

Con presunzione chiamo poesia
ma non son certo che lo sia
sono pensieri gettati alla rinfusa
tentando di cogliere nel profondo
quel che agita questo mondo
in un momento di smarrimento
lo psicologo a cui m’ero affidato
mi disse: “Non tener nulla dentro”.

Da quel benedetto giorno
la poesia è l’unica mia terapia…

Inganno

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.