La disabilità

 

E’ una gabbia senza sbarre
con catene di dolore senza sosta
sono sbarre mobili che si stringono
s’allargano a loro crudele capriccio
sino a farti ansimare di dolore
è spietata e fedele compagna
dal risveglio all’assopimento
attenta nella buca del suggeritore
dirige la sinfonia del dolore
sposa fedele religiosa devota
nasconde dietro un mesto sorriso
la paura ed il terrore del trapasso
ciecamente ubbidisce al sacro rituale:
“finché morte non vi separi”…

Disabilità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.